• Ultimi post

  • Categorie

  • HMM in libreria

  • Post mese per mese

  • Le avventure di Piccolo Furfante

  • Dicono di me…

  • Un’idea dal passato

    Le Navi: libro-gioco fai da te

Il libro dei fiori di Piccolo Furfante: l’IRIS

Già un po’ di tempo fa Mammagiramondo ha lanciato una bellissima iniziativa chiamata “i fiori del lunedì” pubblicando ogni settimana delle meravigliose foto di fiori e non solo :-).
Sono stata subito catturata dalla proposta, ma ahimè pur amando tanto i fiori e avendo a disposizione un sacco di foto scattate in ogni parte del mondo, non solo non possiedo il pollice verde ma non ci capisco niente. Ma proprio niente niente! Non so riconoscerli, non ne conosco i nomi, non so il loro significato, non so la loro storia , no so nemmeno dove crescano o quando fioriscano.
Mi vergognavo pertanto a pubblicare foto che poi non avrei potuto spiegare 😦 e così ho “by-passato”. Ma ogni settimana vendendo tanti bellissimi fiori abbellire il web, mi sono fatta sempre più tentare e così mi sono detta: “forse è ora che mi rimbocchi le maniche e mi metta a studiare”!
Ho quindi pensato di informarmi in merito a tutti i fiori delle mie foto e per ognuno di essi ho creato delle facili rime che ne riassumessero il significato, l’origine del nome, le loro caratteristiche…
Ho creato allora un libretto per Piccolo Furfante in cui su ogni pagina ho inserito la foto del fiore e la relativa filastrocca. Così potrò anch’io partecipare all’iniziativa (FINALMENTE LO POSSO FARE!!! :-D) e coglierò di volta in volta l’occasione per pubblicare una delle pagine del libro di PF con il fiore relativo al post della giornata.
Il fiore di oggi è…

l’IRIS

E per chi volesse costruire il libretto dei fiori insieme a noi, QUI trova  la copertina e la prima pagina del libro 🙂

LEGGI ANCHE…

“Un regalo inatteso” per la giornata mondiale del libro

Come già anticipato qualche giorno fa oggi è la giornata mondiale del libro e quale modo migliore di festeggiare questo giorno se non regalando un libro??!!

In questo caso il dono è di Franz e Cinzia che hanno realizzato un bellissimo libretto e lo donano a tutti noi.

La storia non poteva aver miglior titolo “Il regalo inatteso”… una racconto dolce e tenero di una bambina e della sua famiglia.

Come sempre il racconto è in due versioni:

Un grazie speciale a Franz (l’autore del racconto) e Cinzia (l’illustratrice) e un augurio a tutti voi di piacevoli, divertenti e meravigliose letture!

LEGGI ANCHE…

La filastrocca dei numeri: imparare divertendosi

filastrocca-numeriPiccolo Furfante è nella fase :”Maaaaamma, mi piacciono i numeri”. Non perde occasione per contare qualsiasi cosa: ieri l’ho sorpreso a contare i pomelli del cassettone del bagno! Naturalmente fa un po’ di confusione: a volte alcuni numeri li confonde o li ripete più volte, sbaglia l’ordine o ne inventa di nuovi. Sorprendentemente li conosce meglio in inglese: un giorno a settimana all’asilo viene una maestra d’inglese madrelingua, che rimane tutta la giornata parlando solo in inglese. Ho saputo che fa divertire i bambini con simpatiche flastrocche su vari temi. Nelle ultime settimane  la rima più gettonata è quella sui numeri con il risultato che Piccolo Furfante ricorda meglio i numeri in inglese che in italiano.

Era già da qualche giorno che riflettevo su questo, così ieri prima di andare a nanna, ho fatto una prova: insieme alla solita storia della buonanotte ho inventato una semplice filastrocca sui numeri (in italiano!!). Piccolo Furfante l’ha apprezzata molto, tanto che stamattina me l’ha richiesta, ma purtroppo ho avuto difficoltà a ricordare le rime giuste con grande disappunto di Piccolo Furfante (si sa che i bambini di quest’età amano la ripetitività e odiano i cambiamenti, soprattutto riguardo a cose che piacciono loro!).

Per non rischiare di dimenticare ancora le parole, ho deciso così di creare un piccolo libretto con questa semplice filastrocca con tanto di immagini e copertina.  Ecco il modello che ho usato io.

Per costruire il libro servono solo colla, forbici ed una pinzatrice.

libro-numeri2Una volta stampato il modello, ritagliare i fogli che compongono il libro lungo il perimetro.  I fogli devono rimanere uniti a due a due. Piegare ogni foglietto a metà seguendo la linea divisora ed unendoli, poi, tra loro colibro-numeri3n la colla. Bisogna fare attenzione a far combaciare bene i bordi.  Avrete quindi in mano 7 foglietti fronte retro ed una copertina. Incollate la copertina su un cartoncino rigido ed inserite dentro i fogli ripiegati, seguendo la numerazione in fondo alle pagine. A questo punto spillate tutti i fogli tra loro. Il libro è finito!

In rete ho trovato alcune filatrocche sui numeri molto carine:

LEGGI ANCHE…