• Ultimi post

  • Categorie

  • HMM in libreria

  • Post mese per mese

  • Le avventure di Piccolo Furfante

  • Dicono di me…

  • Un’idea dal passato

    Le Navi: libro-gioco fai da te

Il libro dei fiori di Piccolo Furfante: l’IRIS

Già un po’ di tempo fa Mammagiramondo ha lanciato una bellissima iniziativa chiamata “i fiori del lunedì” pubblicando ogni settimana delle meravigliose foto di fiori e non solo :-).
Sono stata subito catturata dalla proposta, ma ahimè pur amando tanto i fiori e avendo a disposizione un sacco di foto scattate in ogni parte del mondo, non solo non possiedo il pollice verde ma non ci capisco niente. Ma proprio niente niente! Non so riconoscerli, non ne conosco i nomi, non so il loro significato, non so la loro storia , no so nemmeno dove crescano o quando fioriscano.
Mi vergognavo pertanto a pubblicare foto che poi non avrei potuto spiegare 😦 e così ho “by-passato”. Ma ogni settimana vendendo tanti bellissimi fiori abbellire il web, mi sono fatta sempre più tentare e così mi sono detta: “forse è ora che mi rimbocchi le maniche e mi metta a studiare”!
Ho quindi pensato di informarmi in merito a tutti i fiori delle mie foto e per ognuno di essi ho creato delle facili rime che ne riassumessero il significato, l’origine del nome, le loro caratteristiche…
Ho creato allora un libretto per Piccolo Furfante in cui su ogni pagina ho inserito la foto del fiore e la relativa filastrocca. Così potrò anch’io partecipare all’iniziativa (FINALMENTE LO POSSO FARE!!! :-D) e coglierò di volta in volta l’occasione per pubblicare una delle pagine del libro di PF con il fiore relativo al post della giornata.
Il fiore di oggi è…

l’IRIS

E per chi volesse costruire il libretto dei fiori insieme a noi, QUI trova  la copertina e la prima pagina del libro 🙂

LEGGI ANCHE…

I venerdì del libro

“Se riesci a far innamorare i bambini di un libro o di due o tre, cominceranno a pensare che leggere è un divertimento. Così, forse, da grandi diventeranno lettori. E leggere è uno dei piaceri e uno degli strumenti più grandi e importanti della nostra vita” R. Dahl

Qualche tempo fa ho letto un bellissimo post di “Ballando con Sofia”: “Tredici modi infallibili per allevare un non lettore”. Dateci un’occhiata se non lo avete ancora fatto: un articolo assolutamente da leggere per chi ama i libri e, anche, per chi non li ama 🙂

I libri di questo fine settimana

La passione di Artemisia – S. Vreeland

Un giorno dipinsi due rughe verticali tra le sopracciglia di Giuditta, come aveva fatto Caravaggio, a dimostrazione che per Giuditta era stato difficile uccidere. Il giorno seguente, in tribunale, Agostino mi lanciò un’occhiata minacciosa, perché sapevo che era un assassino, e quel pomeriggio, tornata a casa, cancellai le rughe. Volevo dare a Oloferne, nell’istante in cui aveva capito che stava per morire, la stessa espressione che aveva avuto Agostino quando lo avevo chiamato assassino.


La Battaglia del burro – Dr. Seuss

Come sai, qua dal Muro ci viviamo noi Zaghi. Oltre Muro, al di là, vivon tutti gli Zighi”. E poi disse mio nonno: “Ora è ben che mi sbrighi a svelarti gli orrori che combinan gli Zighi. Quegli Zighi che in ogni Zigo-casato imburran di sotto il pane affettato!”

Buon weekend a tutti e buona lettura 🙂

Ecco i libri di questo venerdì…

LEGGI ANCHE…


I venerdì del libro…

“Un libro di per se stesso non è nulla. E’ come un film proiettato in una sala vuota. Il vero valore di un libro è determinato solo in relazione alla quantità di luce che porta nella vita di chi lo legge”
Eliane Moss

Ci sono libri che mi hanno fatto ridere, altri che mi hanno fatto arrabbiare, altri che mi hanno dato la voglia di non mollare o il coraggio di andare avanti. Alcuni mi hanno fatto indignare ed altri mi hanno sollevato il morale, altri ancora mi hanno dato speranza ed altri fatto piangere a dirotto. Tutti sono stati per me importanti, anche quelli che non sono riuscita a finire. Perchè questo abbandonarli aveva comunque un significato.

Come la luce nasconde un arcobaleno di colori, così anche i libri racchiudono in sè un arcobaleno di emozioni e hanno il dono di farle vibrare nei nostri cuori 🙂

Questo weekend sul comodino…

A spasso con il mostro – J. Donaldson, A. Scheffler

Ma ecco che il topo, non molto lontano, si trova davanti un tipo un po’ strano, con zanne tremende e artigli affilati e denti da mostro di bava bagnati, ginocchia nodose e terribili unghione, e un bitorzolo verde in cima al nasone!”



La bambina dai sandali bianchi – Malika Bellaribi, R. Boi

“Avanzo un passo dopo l’altro, gli occhi fissi sui mei sandali bianchi, nuovi, bellissimi, ed è bella anche questa pietra sulla quale mi piego, qui sul bordo del marciapiede. La tocco con un dito, timidamente, come per sincerarmi che sia vera… Poi di colpo tutto diventa buio.”

Buone letture!

Per non peredere di vista nessun libro, ecco i venerdì del libro di…


LEGGI ANCHE…

I venerdì del libro…

Da questa settimana, il venerdì di HomeMadeMamma sarà dedicato ai libri. Ogni venerdì troverete frasi, foto, filastrocche, canzoni o poesie sulla lettura, siti e blog che parlano di racconti e storie, di bibliografie e illustrazioni…

Scoprirete i libri che sono nella libreria mia e di Piccolo Furfante e che ci terranno compagnia nel fine settimana.

Se volete accompagnarci in questa avventura, fate  come noi sui vostri blog, oppure condividete con un commento le vostre letture. Cosa state leggendo questo weekend? C’è una frase che vi ha colpito mentre leggevate e ora vi martella nella testa?  Stuzzicate la nostra curiosità… 🙂

Non mi resta che augurarvi un weekend pieno di libri

“Libri- libri – libri! Ne aveva centinaia, migliaia, milioni… e non smetteva mai di comprarne di nuovi.
Che ne farà di tutti quei libri? Direte voi. Bè, molte cose. Per esempio una cosa che gli piaceva tanto era prenderli tra le mani e, delicatamente, fare frrrr! con le pagine”
C. Ruiz Mignone “I pappalettere”

Questo fine settimana

Le Perfezioni Provvisorie – G. Carofiglio

“Una volta fuori mi accorsi che la città era diventata silenziosa, e il vento si era calmato, lasciando nell’aria solo un leggero odore di mare. la notte sembrava di nuovo un luogo tranquillo e accogliente”


All’improvviso – C. McNaughton, G. Campisi Weekes

“Finalmente Preston arrivò a casa. “Mamma”, disse. “Ho avuto la sensazione molto strana di essere seguito da qualcuno”

“Un regalo inatteso” per la giornata mondiale del libro

Come già anticipato qualche giorno fa oggi è la giornata mondiale del libro e quale modo migliore di festeggiare questo giorno se non regalando un libro??!!

In questo caso il dono è di Franz e Cinzia che hanno realizzato un bellissimo libretto e lo donano a tutti noi.

La storia non poteva aver miglior titolo “Il regalo inatteso”… una racconto dolce e tenero di una bambina e della sua famiglia.

Come sempre il racconto è in due versioni:

Un grazie speciale a Franz (l’autore del racconto) e Cinzia (l’illustratrice) e un augurio a tutti voi di piacevoli, divertenti e meravigliose letture!

LEGGI ANCHE…

23 aprile…la giornata mondiale del libro

Il 23 aprile sarà la Giornata Mondiale del Libro, istituita dall’UNESCO nel 1995

Questa data ha un particolare valore simbolico, nel mondo della letteratura, poiché nel 1616 vennero a mancare Cervantes, Shakespeare e l’ Inca Garcilaso de la Vega.

L’idea di istituire questa giornata nasce in Catalogna dove è tradizione, in questo giorno, festa di San Giorgio, offrire una rosa per ogni libro venduto.

Le iniziative nel mondo e in alcune città italiane sono numerose.Eccone dove poter reperire informazioni:

  • Sul sito 23aprile.it potrete trovare un po’ di notizie utili
  • Su UNESCO.it tante notizie sugli eventi in tutta Italia
  • Su  La Svizzera legge tante informazioni dalla vicina (per noi :-)) Svizzera

Cosa faremo noi per festeggiare questa giornata:

  1. oggi compreremo un libro (uno per ognuno di noi) e poi lo terremo “in caldo” fino al 23 aprile. Sarà un libro importante: sarà il libro del 23 aprile 🙂
  2. in quel giorno lo leggeremo
  3. andremo nella nostra biblioteca preferita dove si può giocare, leggere, vedere spettacoli di burattini e parlare con il bibliotecario, il simpaticissimo e disponibilissimo signor Daniel
  4. creeremo un librettino-gioco tutto speciale  (nella sezione lapbook potete trovare molte schede scaricabili e in download i libri da leggere e colorare di Franz e Cinzia)
  5. giocheremo con i nostri burattini ad inventare storie e racconti emozionanti
  6. costruiremo “una città dei libri”, usando i libri come case e palazzi dove far muovere animali, personaggi e macchinine
  7. avremo così modo di riordinare la libreria di PF: un po’ in disordine ultimamente!
  8. costruiremo alcuni segnalibri da regalare ai nostri amici
  9. sentiremo canzoncine che parlano di libri, come questa che piace molto a Piccolo Furfante: “Il topo con gli occhiali
  10. guarderemo siti e blog che parlano di libri per prendere spunto sui prossimi libri da comprare. Tra i miei preferiti “La scatola del tè“, “Biblioragazzi”, “Zazie.news

Che dire…

Buona lettura a tutti! 🙂

Una casa senza libri e’ come una stanza senza finestre. H. Mann

LEGGI ANCHE…

Un racconto per scoprire cos’è la felicità

La felicità è…

Lo scoprirete leggendo questo meraviglioso racconto di Franz.

Avevo letto la bozza qualche settimana fa e mi ero subito innamorata del piccolo topino curioso, protagonista del racconto. Così avevamo costruito, insieme a Piccolo Furfante, tanti topolini di cartone simpatici simpatici 🙂

Ieri, finalmente, dopo lunghe peripezie (scusate per i casini che ho fatto, ragazzi 😉 ), la storia ha finalmente preso corpo: sono riuscita cioè a creare due libricini (uno a colori ed uno in bianco e nero tuto da colorare) impaginando il racconto con le  belle illustrazioni fatte da Mamma Cinzia.

I libretti sono semplicemente meravigliosi… 🙂 eccoli freschi freschi per voi:

Buona lettura…

Gli altri racconti di Franz:

Un grazie ancora a Franz e Mamma Cinzia per la loro disponibilità e gentilezza 🙂

LEGGI ANCHE…