• Ultimi post

  • Categorie

  • HMM in libreria

  • Post mese per mese

  • Le avventure di Piccolo Furfante

  • Dicono di me…

  • Un’idea dal passato

    Le Navi: libro-gioco fai da te

C’è posta per te: una borsa del postino tutta riciclata

Qualche tempo fa Francy mi aveva chiesto di pensare a come riciclare le borse di plastica degli agrumi. Avete presente? Quelle traforate arancioni, con il manico di plastica rigida. Così, dopo aver recuperato una busta (un’impresa complicatissima perchè Papà Ema è un maniaco della differenziata!), ho incominciato a pensare e ripensare e ri-ripensare…

Cosa farci? Un bel dilemma!!! Ma io adoro le sfide (grazie Francy di avermela lanciata!)🙂

Poi la soluzione è venuta da sè! Mi serviva una borsetta trasparente per  giocare al postino con Piccolo Furfante. A Children Museum di San Francisco, Piccolo Furfante si era divertito un sacco a consegnare lettere, nell’ufficio postale ricostruito all’interno del museo. Così appena tornata a casa avevo cominciato a conservare  buste usate , chiedendo la collaborazione anche di nonni e zii. Avevo anche creato dei francobolli finti che avevo affrancato a delle buste di varie dimensioni e colori, intestandole a PF.

Il mio mucchio di buste da consegnare aveva però bisogno di una borsa appropiata: trasparente e a tracolla! E così ecco  trovato il modo di riutilizzare il sacchetto di agrumi: costruendo una borsa!!🙂

Cosa ho usato:

  • busta di plastica traforata
  • ago e filo
  • pezzi di stoffa
  • forbici

Come l’ho realizzata:

Per fare uscire gli agrumi ho forato la busta (un piccolo buchetto) nella parte bassa. Per chiudere il foro ho cucito una piccolo orlo  con del comunissimo filo arancione. La busta in questo modo risulta chiusa sia in alto che in basso.

Ho poi preso un pezzo di cotone rosso-arancione, ho creato una fodera  con cui ho  ricoperto il manico di plastica rigida. Ho preso le misure del manico e cucito a rovescio 3 lati, lasciandone uno aperto. Ho rigirato la fadera e ho inserito il manico di plastica dal lato che avevo lasciato aperto. Ho, infine, chiuso anche quest’ultimo lato cucendolo alla busta seguendo il bordo di plastica rigido.

Ho poi  tagliato la maglia  traforata da un solo lato, seguendo il bordo della federa, proprio sotto l’attaccatura del manico, avendo cura di non tagliare i bordi laterali e di non staccare il manico . In questo modo la borsa è aperta ed il manico di plastica rigida  si può ripiegare su di sè per richiuderla. Ora la nostra busta d’agrumi assomiglia  ad una grande lettera.

Per finire ho cucito un nastro arancione creando una bretella, che ho attaccato alla borsa cucendola ai lati del manico.

Con mia grande soddisfazione la nostra borsa del postino è  pronta all’uso!!🙂

Ecco altre idee tutte riciclose dalla rete:

Di come rendere il gioco del postino un’attività per apprendere divertendosi, ve lo spiego però in un altro post😉

LEGGI ANCHE…

4 Responses

  1. sei troppo un mito eh eh🙂
    complimenti! questa si che è una borsa da postino!

  2. Ne ho tenuta qualcuna anch’io, pensando al packaging dei lavori, ma anche questa è una bellissima idea! Grazie, Beta

  3. Uh mamma è strabellissima!!!
    Anche a Aj piacciono tantio le buste. Sotto l’alberio gli ho fatto traovare anche un set di carta da lettere che ho abbellito con il feltro. Adesso che scrive non fa altro che fare disegni, infilarli nella bista, scrivere il destinatario, il mittente e attaccare il francobollo!
    La borsa però è veramnete mitica. Bravissima! quasi quasi…

  4. @ Francy
    Ti ringrazio tanto di avermi lanciato questa “sfida”: non mi sarebbe mai saltato in testa di ricilare il sacchetto degli agrumi🙂
    Qualche altra idea???? eh, eh, eh…

    @ Beta
    Bella la tua soluzione e soprattutto pratica!!!🙂 Mi sarebbe davvero utile!! Ora però devo “salvare” dalle grinfie del maritino un altro sacchetto

    @ Mammagiramondo
    Qui abbiamo allestito un vero e proprio ufficio postale, con nonna C. smistatrice e nonno G. capoufficio😉
    Poi posterò anche le foto del magnifico ufficio-gioco del Children Museum…. Quasi quasi mi ci mettevo io a giocare (‘ops… mi ci sono messa!😉 )!

    Bacioni

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: