• Ultimi post

  • Categorie

  • HMM in libreria

  • Post mese per mese

  • Le avventure di Piccolo Furfante

  • Dicono di me…

  • Un’idea dal passato

    Le Navi: libro-gioco fai da te

Un libretto gioco per Halloween: “il fantasma Gedeone”

gedeone6“I fantasmi  dormono di notte?, “Si lavano i denti?”, “I fantasmi si tolgono il lenzuolo ?”, “La mamma fantasma cosa cucina?”…

Queste, e mille altre, sono le domande con cui ultimamente Piccolo Furfante mi assilla .gedeone3

In vista di Halloween e per rispondere ai suoi curiosi quesiti, ho inventato delle storielle simpatiche sui fantasmi che ci raccontiamo prima di andare a nanna. Una di queste parla del Fantasma Gedeone, un fantasmino in cerca di amici,  che ha il vizio di mangiare troppi dolci.

Ispirata dalla storia (una tra le preferite di PF), mi sono messa a costruire un semplicissimo libretto-gioco sui fantasmi, in cui tra l’altro è inserito anche il racconto (in rima) del famigerato Gedeone.
E’ così nato un nuovo lapbook, in cui ho inserito:

gedeone2 gedeone7 gedeone8

  • Un memory fantasmatico
  • Delle finestrelle apri e chiudi per conoscere i simpatici amici di Gedeone
  • La storiella del fantasmino goloso che impara a mangiare le verdure
  • Una casa stregata con tante sorprese da scoprire
  • Un disegno da colorare

gedeone

Ecco le schede che ho usato per creare questo simpatico libro-gioco. E’ sufficiente ritagliarle ed incollarle su una cartelletta di cartone divisa a metà. La scheda preferita da Piccolo Furfante? Quella della casa stregata con le finestrelle che si aprono e chiudono!🙂

E qui, invece,  tante altre idee “fantasmagoriche” per decorare la casa e fare lavoretti con i bambini :

LEGGI ANCHE…

2 Responses

  1. Ciao
    ogni giorno trovo cose sempre più belle nel tuo blog!!! e sogno di poterle fare anch’io, ma tu dove trovi il tempo per realizzare tutto? io sono sempre “incasinata” con mille idee e sempre poco tempo per creare!!! certo alcuni lavoretti con Federico riesco a farli, anche se lui dopo una giornata di scuola ama molto stare fuori nell’orto a scavare!!!, ma per altri progetti mi riduco alla sera dopo che ho preparato il lavoro scolastico … cioè verso le 23.30!!!
    GRAZIE per tutte le splendide idee e buona giornata Patrizia

  2. Ciao Patrizia…
    quanto ti capisco: trovare il tempo è sempre un grosso problema anche per me!😦
    Quando Piccolo Furfante andava all’asilo era più facile, perchè facendo fino alle 12.30 avevamo poi tutto il pomeriggio per divertirci insieme. Adesso con la scuola materna (dove finisce alle 16,00) è più complicato e, come il tuo Federico, anche lui preferisce stare fuori che fare lavoretti, che di solito però mi chiede di fare dopo cena (a scuola PF dorme per 2 ore e così alla sera è ancora bello e attivo🙂 )…
    Per i miei lavori (di casa e non) invece mi barcameno durante il giorno e (ahimè) la sera tardi…
    Come si sul dire: siamo tutti nella stessa barca😉
    Bacioni

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: